Borghi più belli d'Italia Bandiera arancione Discover South Italy Agenzia Informativa Ulisse auser Slow Tourism Calabria senioritalia.it

GASTRONOMIA - Ricette tipiche calabresi ed arbereshe > Antipasti tipici di Civita

Gastronomia - Ricette tipiche calabresi ed arbereshe

Antipasti tipici di Civita

Antipasti tipici di Civita

Le Olive Nere (ULLINJT TË ZËZA O TË THATA)
Dopo averle essiccate venivano bollite e asciugate, si mettevano in un recipiente di terracotta aggiungendovi olio, sale, origano, peperoncino e aglio.

Le Olive schiacciate (ULLINJ TË SHTIPUR)
Schiacciare le olive con una pietra e metterli sotto sale e acqua, per qualche giorno dissalarle condirle con aglio origano e peperoncino e olio e conservare in un recipiente di terracotta.
(ricetta a cura di Flora Zuccaro-Civita).

Pomodori verdi sott'olio (PUMBADHORE TË VERDHA TE VALT)
Tagliare a strisce i pomodori privandoli dei semi metterli in un colabrodo per mezza giornata mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno, lavare con aceto e condire con aglio, peperoncino, sedano, menta.
Disporre il tutto in un boccaccio riempendolo di olio d’oliva.

Cipolline sott'olio (ÇIPULINA TE VALT)
Immergere le cipolline in acqua bollente per alcuni minuti affinchè possano sbucciarsi più facilmente.
Portare all’ebollizione l’aceto con l’alloro e fate scottare per qualche minuto le cipolline pulite, poi scolate e fate asciugare su un canovaccio.
Riporre in vasi di terracotta, coprire con olio d’oliva e chiudere il vaso.
Conservare in luogo fresco e controllare di tanto in tanto il livello dell’olio.
(ricetta a cura di Flora Zuccaro-Civita).

Melanzane sott'olio (MULLUNXHANA TE VALT)
Venivano preparate in due modi Mullunxhanat me uthull preparate con aceto e sale e dopo averle asciugate si aromatizzavano con olio, aglio, foglie di alloro e peperoncino piccante e Skapixhatë tagliate a fette messe nel sale per 24 ore e poi strizzate poi rimesse per altre 24 ore nell’aceto, poi si asciugavano e si condivano con aglio, menta (mëndrez) olio peperoncino piccante.
(ricetta a cura di Flora Zuccaro-Civita).